La redazione del  presente documento si applica a tutte le imprese. 

La presente procedura si applica alle imprese che occupano fino a 10 lavoratori (art. 29 comma 5, D.Lgs. 81/08 s.m.i.) ma può essere utilizzata anche dalle imprese fino a 50 lavoratori (art.29 comma 6 del D.Lgs. 81/08 s.m.i., con i limiti di cui al comma 7), come sintetizzato nel seguente schema riepilogativo

Vorresti Maggiori informazioni?

 

Chiama al numero 02.90111765

 

Richiedi informazioni all’indirizzo mail info@korecon.com o compila il seguente modulo:

Il tuo modulo messaggio è stato inviato correttamente.

Hai inserito i seguenti dati:

Richesta di maggiori informazione

Correggi i dati inseriti nei seguenti campi:
Errore invio modulo. Riprova più tardi.

Nota: i campi contrassegnati con *sono obbligatori.

 

Schema riepilogativo delle aziende che possono effettuare il documento di valutazione dei rischi utilizzando le procedure standardizzate

 

Si applica a

esclusione

Aziende fino a 10 lavoratori

(art. 29 comma 5)

La legislazione a tale riguardo prevede per le aziende fino a 10 lavoratori di assolvere all’obbligo di effettuare la valutazione dei rischi, sulla base delle procedure standardizzate qui descritte.

 

Sono escluse da tale disposizione le aziende che per particolare condizione di rischio o dimensione sono chiamate ad effettuare la valutazione dei rischi, ai sensi dell’art.28:

 

aziende di cui all’articolo 31, comma 6, lettere:

 

a) aziende industriali a rischio rilevante di cui all’articolo 2 del decreto legislativo 17 agosto 1999,

n. 334, e successive modificazioni;

b) centrali termoelettriche;

c) impianti ed installazioni nucleari di cui agli articoli 7, 28 e 33 del decreto legislativo17 marzo 1995, n. 230, e successive modificazioni;

d) aziende per la fabbricazione ed il

deposito separato di esplosivi, polveri e munizioni;

si può applicare a

esclusione

Aziende fino a 50 lavoratori

(art.29 comma 6)

La legislazione a tale riguardo concede alle aziende fino a 50 lavoratori di effettuare la valutazione dei rischi, sulla base delle procedure standardizzate qui descritte. Tali aziende, in caso di non utilizzo di tale opportunità, devono procedere alla redazione del documento di valutazione dei rischi, ai sensi dell’art.28.

 

Sono escluse da tale disposizione le aziende che per particolare condizione di rischio o dimensione sono chiamate ad effettuare la valutazione dei rischi, ai sensi dell’art.28:

- aziende di cui all’articolo 31, comma 6, lettere a, b, c, d) (indicate sopra);

- aziende in cui si svolgono attività che espongono i lavoratori a rischi chimici, biologici, da atmosfere esplosive, cancerogeni, mutageni, connessi alla esposizione all’amianto (art.29 comma 7)

 

contattatci al numero 02 90111765

o scrivi a info@korecon.com 

Stampa Stampa | Mappa del sito Consiglia questa pagina Consiglia questa pagina
© Korecon Italia Via Torino 89 20010 Bareggio Partita IVA: 05918650960